Teatro Carlo Felice: Pirondini si presenta alla riunione di indirizzo e Bucci lo fa allontanare dai vigili

Genova – Stamattina Luca Pirondini, portavoce del M5S in Consiglio Comunale, si è presentato alla riunione del Consiglio di Indirizzo del Carlo Felice di cui è, non sappiamo se già in carica, un rappresentante. Il Sindaco Marco Bucci non l’ha presa bene e lo ha fatto allontanare dai Vigili.
Ancora da chiarire se la nomina di Pirondini è già effettiva o se in qualche maniera deve essere ratificata, e solo questo particolare giustificherebbe la decisione del Sindaco. È pur vero che nel caso la presenza del neo eletto consigliere non fosse ancora stata effettiva, il Sindaco in pochi minuti avrebbe potuto ratificarla e renderla operativa. La scelta tra un atto di forza e un atto di cortesia  traccia la linea di gestione futura di questo consiglio di indirizzo.
Rimane il fatto che la nomina del consigliere 5stelle aveva già nei giorni scorsi sollevato indignazione e accuse di conflitto di interesse da parte di Giovanni Toti, Ilaria Cavo e Lilli Lauro.
Queste le prime parole di Pirondini dopo l’espulsione dalla sala della riunione:

“Il Presidente della Fondazione Teatro Carlo Felice, Marco Bucci, ha chiesto l’intervento della Polizia municipale per farmi uscire dal suo ufficio nel quale si tiene il Consiglio di indirizzo del Teatro Carlo Felice. In questo momento, mentre si tiene il Consiglio, io sono chiuso fuori dalla porta”.

Mentre scriviamo ci risulta che Luca Pirondini sia stato ammesso nel consiglio q questo suggerirebbe che si sarebbe potuto evitare l’intervento del Vigili.