Cavetto d’acciaio teso tra due alberi, biker ferito

I nostri boschi sono quanto di più bello ci possa essere e sono molti gli escursionisti , soprattutto in primavera ed estate, che passeggiano nei sentieri. Ma da tutta Europa arrivano anche i biker che con le loro biciclette percorrono i sentieri incontaminati del nostro Appennino. Qualche scellerato tende dei cavi d’acciaio da un lato all’altro dei sentieri con il risultato di provocare cadute rovinose. È accaduto a Roberto M. che in zona  Madonna della Guardia ha subito un serio incidente ed è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari appena arrivato alla Gaiazza. Il Consigliere Stefano Giordano (M5S) ha presentato un’interpellanza al Sindaco di cui pubblichiamo il testo.

“Genova, 06.08.2019
Al Signor Sindaco

Comune di Genova
INTERPELLANZA N. /2019
APPURATO CHE Genova ha innumerevoli sentieri sulle alture cittadine che rappresentano un importante indotto turistico della Mountain bike e sono quotidianamente frequentati da numerosi bikers;
APPRESO CHE sempre più spesso gli stessi si trovano a dover affrontare le azioni infami di certi personaggi che tendono della lenza in acciaio ai due lati dei sentieri provocando, agli ignari ciclisti, rovinose cadute spesso con gravi conseguenze;
SI INTERPELLANO IL SINDACO E LA GIUNTA
se, appreso di tali atti, intenda intervenire con maggiori azioni di sorveglianza e comunicazione adeguata ai cittadini sulle possibili conseguenze penali che tali atti comportano, al fine di salvaguardare l’incolumità dei ciclisti cercando di prevenire accadimenti più gravi di quelli avvenuti fino ad oggi.

IL CONSIGLIERE M5S
Stefano Giordano”

CONDIVIDI