Aveva ingerito 97 ovuli di eroina, arrestato a Genova corriere della droga nigeriano

Genova – Arrestato alla stazione di Principe un soggetto di nazionalità nigeriana, domiciliato in Italia e in possesso di un valido permesso di soggiorno. Il controllo della Guardia di Finanza, infatti,  ha consentito di individuare un giovane uomo che, alla vista dei militari, assumeva un atteggiamento evasivo e nervoso. Insospettiti, i finanzieri decidevano di effettuare accertamenti più approfonditi.

La perquisizione personale e dei bagagli si concludeva senza rinvenire nulla ma l’atteggiamento sospetto dell’extracomunitario induceva comunque i militari a richiedere alla Procura della Repubblica di Genova l’autorizzazione a sottoporlo, presso un’adeguata struttura ospedaliera, ad esami radiografici, i quali palesavano la presenza di corpi solidi nell’apparato digerente.

Lo straniero si rivelava, pertanto, un vero e proprio corriere della droga, che aveva ingerito 97 ovuli di eroina, pari ad oltre un chilo di sostanza stupefacente, occultandoli nell’intestino.
Gli ovuli presentavano varie diciture, che probabilmente riportavano l’eventuale destinazione piuttosto che la qualità della sostanza contenuta.
Il soggetto è stato quindi arrestato per  il reato di traffico di sostanze e contestualmente ricoverato fino alla completa espulsione di tutti gli ovuli ingeriti.

Sulla criminalità organizzata nigeriana potrebbe interessarti anche:
I “cults” nigeriani: ecco quali sono le confraternite criminali attive in Italia e dove agiscono. I Maphite
Il giuramento delle vittime di tratta. Ecco come i trafficanti sottomettono le ragazze
I “cults” nigeriani in Italia, seconda puntata: The Supreme Eiye Confraternity
I “cults” nigeriani in Italia, terza puntata: la Black Axe Confraternity