“La fine tattica di Bucci è far rientrare IREN dalla finestra”. USB AMIU non digerisce l’affidamento del project financing del TMB di Scarpino a Iren Ambiente

Genova – Dopo il clamore scatenato dal comunicato del C.d.A. di AMIU sull’individuazione della proposta di Iren Ambiente per il project financing dell’impianto di trattamento meccanico-biologico (TMB) che sorgerà al Polo impiantistico di Scarpino, non si è fatta attendere la reazione delle rappresentanze sindacali di AMIU che avvertono: Ai colleghi chiediamo di prepararsi. Un altro attacco ai nostri posti di lavoro e al nostro futuro, come due anni fa, potrebbe arrivare tra poco. Noi siamo pronti!”

“Dopo averci promesso, prima da candidato e poi da sindaco, che avrebbe mantenuto il ciclo dei rifiuti in mano pubblica – denuncia l’RSU -, ora Bucci comincia a scoprire la carte: il Comune ha annunciato che cederà a IREN Ambiente il trattamento meccanico-biologico dei rifiuti, tramite un accordo di project financing. Questo significa che IREN costruirà l’impianto e lo gestirà (si suppone con personale proprio) fino a quando avrà ammortizzato i costi. Nel frattempo la municipalizzata dei rifiuti continua a cedere pezzi di servizio a ditte esterne, come una parte della differenziata, o gli autospurghi ad esempio”.

“È uno schema più fine di quello che aveva cercato di adottare l’ex sindaco Doria – precisano -. Non si cede l’intera AMIU a IREN, ma si cede un pezzo remunerativo del ciclo dei rifiuti a IREN e il resto lo si svuota a poco a poco attraverso le esternalizzazioni. Insomma cambiano i fattori, ma il risultato è lo stesso: la privatizzazione e l’inizio dello smantellamento dell’Azienda. Un po’ la stessa fine di As.Ter. Del resto è un’ipotesi che era già stata prospettata in passato: dividere lo spazzamento dal trattamento e dallo smaltimento e vendere a pezzi, a soggetti diversi.  Il comunicato aziendale dice che si va in quella direzione”.

Quindi concludono con un’amara considerazione: I lavoratori hanno dato fiducia al nuovo sindaco per due anni, ma questo non significa che sono sprovveduti e, soprattutto, non hanno intenzione di farsi prendere in giro. Contestiamo la decisione nel merito, ma anche nel metodo, in particolare il fatto che i lavoratori, la RSU e le OO.SS. siano messi davanti al fatto compiuto e debbano venire a sapere le cose dai media. Alla RSU e alle altre OO.SS. chiederemo di rispondere con forza, perché questo modo di agire è uno schiaffo al sindacato e indica che la giunta non intende concordare le scelte strategiche coi rappresentanti dei lavoratori”.

TI SEI PERSO LA VICENDA DELL’AGGREGAZIONE AMIU-IREN? LEGGI LA NOSTRA RASSEGNA STAMPA:

– Iren-AMIU e il gioco delle tre tavolette 
– Amiu-Iren: la voce dei lavoratori
– Le associazioni bocciano la proposta di aggregazione Amiu-Iren: il GCR-Liguria
– Le associazioni bocciano la proposta di aggregazione Amiu-Iren: Legambiente
– Amiu-Iren: considerazioni prima del voto. Salvate il soldato Doria
– Amiu-Iren: il voto slitta di una settimana 
– Amiu-Iren: ultimo atto
– Amiu-Iren reloaded
– Amiu-Iren: la nuova proposta di delibera. Intervista a Enrico Pignone
– Amiu-Iren: La magistratura apre un fascicolo sulla delibera
– I lavoratori Amiu incontrano i consiglieri comunali
– Aggregazione Amiu-Iren: verso il voto. Intervista a Marco Castagna
– Aggregazione Amiu-Iren: confronto finale?
– I lavoratori Amiu incontrano Filippo Nogarin. Il “modello Livorno” arriva a Genova?
– La dirigenza di Amiu si smarca dall’aggregazione?
– I vertici Amiu snobbano il Consiglio Comunale
– Aggregazione Amiu-Iren: audizione dei vertici Amiu in attesa della delibera-Ter
– L’unione fa la forza
– Comune di Genova: passa il bilancio. Rinviata a domani la delibera Amiu-Iren
– Anche oggi il signor Godot non verrà 
– Merlino entra nel CdA Iren: è pronta l’aggregazione tentata da Marco Doria?
– AMIU-Iren, Bucci: “AMIU resterà pubblica finché ci sarò io a fare il Sindaco”

Merlino entra nel CdA Iren: è pronta l’aggregazione tentata da Marco Doria?