La Liguria approva la proposta di referendum della Lega, Senarega: “Chi prende un voto in più deve poter governare il Paese

Franco Senarega

Genova – Dopo due giorni di discussione, il Consiglio regionale della Liguria ha approvato, oggi pomeriggio, la delibera con cui si chiede il referendum per abrogare la parte proporzionale del Rosatellum.
Dopo Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Abruzzo e Sardegna, la Liguria è la settima regione che vota a favore del referendum leghista.

L’Assemblea legislativa della Liguria ha approvato, oggi pomeriggio, la proposta di deliberazione della Lega per il referendum che abolisce la parte proporzionale della legge elettorale, per dare finalmente la concreta possibilità a 60 milioni di cittadini di scegliere da chi essere governati. Obiettivo raggiunto. Siamo soddisfatti perché non se ne può più di inciuci e Governo delle poltrone, ma occorre rispettare la reale volontà del popolo italiano”.

Lo ha dichiarato il capogruppo regionale della Lega, Franco Senarega, che nei giorni scorsi aveva presentato la proposta di deliberazione e oggi è stato indicato come delegato di Regione Liguria  per portare la delibera a Roma.

Potrebbe interessarti anche:

Legge elettorale regionale, M5S: la Liguria non è Pontida