Operazione dei Carabinieri in Centro Storico: ecco cosa è successo ieri tra le 18 e mezzanotte

Nella fascia oraria 18.00 – 24.00di ieri 27 Settembre, è stato svolto un servizio ad “Alto Impatto” disposto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Genova, Colonnello Gianluca FEROCE, per il controllo del centro storico cittadino allo scopo di prevenire episodi di disordine e violenze che ciclicamente ricorrono, con particolare riferimento nell’area compresa tra piazza Banchi, via San Lorenzo e piazza Caricamento, area Expò, Piazza della Commenda e via Prè, che incidono negativamente sulla sicurezza reale e su quella percepita dei cittadini, cagionando forte allarme sociale. Tale situazione richiede infatti mirati e specifici servizi di controllo, resi ancor più efficaci dal coordinamento di tutti i Reparti cittadini che, ognuno per la parte di competenza, hanno sviluppato un’azione mirata al contrasto dei reati di larga diffusione (spaccio ed uso di sostanze stupefacenti, reati predatori, condotte causa di degrado urbano ed abuso di sostanze alcooliche), ritenute principali cause dell’andamento sinusoidale della percezione di sicurezza da parte dei cittadini, soprattutto del centro storico.

Persone arrestate n.8:

Tre algerini di età compresa tra 23 e 33anni, due con pregiudizi di polizia, poiché in via Gramsci, asportavano le valigie alla fermata del pullman ad uno studente iraniano. Refurtiva recuperata.

Un ecuadoriano di 22anni, gravato da pregiudizi di polizia, sorpreso mentre tentava di asportare oggetti di vario genere, all’interno di un veicolo in sosta.

Quattro cittadini stranieri, due del Gambia e due Senegalesi, sorpresi mentre cedevano e/o detenevano varie droghe tra cui cocaina crack e hashish).

Deferiti in stato di libertà 8persone per:

Uno per ricettazione poiché trovato con un mazzo di chiavi di un veicolo risultato asportato il 30 luglio scorso
4persone, per “detenzione di stupefacenti” tutti stranieri, trovati in possesso di droghe varie;

1 bielorusso di 22anni, gravato da pregiudizi polizia, per “ubriachezza”

1 ecuadoriano di 32anni, per “evasione” trovato fuori dall’abitazione negli orari non consentiti;
senegalese di 32anni, per non aver “ottemperato ad ordine di allontanamento dal territorio nazionale”.

Rolex rubati

Inoltre, i colleghi specializzati del N.A.S. e N.I.L., hanno ispezionato un ristorante di un senegalese di 25anni e due gastronomie site in via di Prè e via della Maddalena, rispettivamente di proprietà di un 20senegalese e di una genovese di 25anni. Durante l’ispezione, sono state riscontrate delle carenze, per le quali seguiranno sia delle denunce a sanzioni comminate per circa 15.000 euro.

Ancora, nel transitare in alcuni vicoli, i due cani dei Carabinieri del Nucleo Cinofili di Albenga, fiutavano e poi permettevano di recuperare nascosti negli anfratti dei muri 6grammi già suddivisi di “eroina”; 8grammi per complessivi 17dosi di “cocaina crack” e due involucri contenenti “hashish” per 25grammi.

Stesso contesto, è stato sgomberato il mercatino abusivo in piazza San Marcellino.

Sgmbero mercato abusivo

Nel corso del servizio venivano identificate complessivamente 135 persone, delle quali  87 stranieri.

Al termine, un 74 enne gravato da pregiudizi di polizia, è stato fermato e trovato in possesso di due rolex del valore di oltre 150.000 euro, risultati rubati. Successiva perquisizione domiciliare consentiva rinvenimento di altri 5 orologi della stessa marca per un valore complessivo di ulteriori di 50.000 euro. In corso accertamenti per rintracciare i proprietari.

Gli equipaggi del Nucleo Radiomobile, nell’effettuare un posto di blocco sulla via Gramsci hanno  effettuato circa 200 pre-test alcolici, deferendo un automobilista genovese per guida in stato di ebrezza.

CONDIVIDI