Rossiglione, la sindaca Piccardo: “Chiesto lo stato di emergenza”

Genova“Come confermato dal Presidente Toti, chiederemo lo stato di emergenza. La richiesta verrà agganciata alla misura che sarà concessa in Piemonte in considerazione del fatto che la coda degli eventi che si sono abbattuti lì è quella che ha colpito anche il nostro territorio”.
Così Katia Piccardo, Sindaca di Rossiglione,  commenta gli ultimi avvenimenti che si sono abbattuti sul piccolo comune del Parco del Beigua che è stato flagellato dalla pioggia delle ultime ore, concentrata tra l’entroterra ligure e il Basso Piemonte dove la furia di un affluente dell’Orba ha falciato un tassista genovese.

Diversi i fronti di frana aperti nel territorio del Comune, ora si teme per le precipitazioni previste già da mercoledì sera. A far paura sono le briglie selettive del torrente Berlino, precisa la Sindaca: “Ostruite dai tronchi portati giù dalla piena, non sono più un presidio di prevenzione e difesa del suolo ma una bomba a orologeria”.
Ormai è una corsa contro il tempo, e si lavora approfittando di questa breve tregua.

st

Potrebbe interessarti anche:

Diego, sfollato di via Airenta: “50 anni che abito qui a Rossiglione e non ho mai visto una cosa del genere”