Maltempo: il Levante è in allerta rossa

MALTEMPO: IL LEVANTE DELLA LIGURIA PASSA IN ALLERTA ROSSA. DIFFICOLTA’ NEL TIGULLIO E IN VAL DI VARA. RISPOSTE IDRAULICHE ATTESE NELLA SERATA E NELLA NOTTE. PREVISTA MAREGGIATA CON ONDE FINO A 4,5 METRI

Genova –  La situazione meteo più importante è sul Levante ligure, che passa ad allerta rossa per i bacini medi e grandi, come il Magra, il Vara e l’Entella. Al momento la situazione più critica è sul Tigullio: a Lavagna alcune case scoperchiate a causa del vento e alcuni alberi caduti durante la notte, con 9 sfollati. Le piogge più copiose sono cadute tra Sestri Levante, Casarza Ligure e Moneglia, dove si sono verificate locali esondazioni dei torrenti Gromolo e Petronio tra Sestri Levante e Casarza e dei rivi San Lorenzo e Bisagno a Moneglia. In alcune abitazioni i residenti sono stati invitati a spostarsi ai pieni superiori per evitare ogni rischio. Il casello dell’autostrada di Sestri Levante è chiuso in entrata, mentre la viabilità sull’autostrada e sulle ferrovie rimane regolare.

Nell’entroterra, tra Varese Ligure e Maissana, sono state chiuse alcune strade provinciali e il fiume Vara è esondato a San Pietro Vara, dove si registrano diverse frane e rivi esondati ed è stata sospesa l’erogazione del gas. Criticità anche a Sesta Godano, dove alcuni tombini sono saltati.
Per quanto riguarda le piogge sono attese precipitazioni fin verso le 15 o le 16 di oggi, a seguire un graduale esaurimento dei fenomeni in serata, con possibili scrosci residui su tutta la Regione. A partire dalla serata, però, sono attese le risposte idrauliche di tutta la pioggia caduta fino a ora sull’estremo levante.
“La situazione è monitorata costantemente dalla Sala operativa di Protezione civile – precisa l’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone -. Le precipitazioni più intense si sono concentrate sul Levante della Liguria, soprattutto sul Tigullio orientale e sull’entroterra, nella valle del Vara, dove abbiamo registrato diversi disagi. Sono state attivate squadre di volontari, e al momento nessuna persona è coinvolta in situazioni di difficoltà o pericolo, ma le risposte idrauliche arriveranno, soprattutto sui bacini grandi tra stanotte e domani mattina. Per domani è attesa una pausa nelle precipitazioni, ma proseguono e si intensificano i venti dai quadranti meridionali, di libeccio in particolare sull’estremo ponente con venti fino a burrasca e a levante con raffiche fino a burrasca. Ci aspettiamo una mareggiata con onde fino a 4,5 metri di altezza sul centro e l’estremo levante, l’intensità massima prevista per domani”.