Gambino:”La protezione civile è stato il giocattolo dei Presidenti”. Crivello: “I Municipi vanno tutelati e rispettati”

Non è normale veder piovere e avere paura. Eppure succede con una preoccupante regolarità, e i municipi sono sempre in trincea perché, piaccia o no, sono il primo punto di riferimento per i cittadini.

E sul tema protezione civile è di qualche minuto fa un comunicato firmato dai Presidenti Ferrante, D’Avolio, Romeo, Bianchi e Chiarotti, che sottolineano  come l’intervento in caso di allerta sia sempre più accentrato nelle mani della Giunta Comunale considerando i Municipi subalterni e secondari nonostante siano i migliori conoscitori del territorio e delle sue priorità.
Ma non manca un attacco diretto al Consigliere delegato alla Protezione civile Sergio Gambino, infatti nella nota si legge:   va chiarito in termini istituzionali che il consigliere comunale Gambino, incaricato dal Sindaco ad occuparsi “esclusivamente” di volontariato di Protezione Civile, non è legittimato ad assumere il ruolo che si è ritagliato, oltre a decisioni e posizioni che non gli competono come descritto nel Provvedimento del Sindaco del 7 settembre 2019.
Dinnanzi a questa enorme contraddizione, è bene ribadire con forza che respingiamo ladichiarazione del consigliere Gambino con cui ha affermato al Presidente Romeo che, nel passato, la Protezione Civile è stata il “giocattolo dei Presidenti”. Tale asserzione conferma la mancanza di rispetto istituzionale nei confronti dei Municipi che, operando negli interessi di tutta la comunità genovese, vanno tutelati e rispettati, insieme ai cittadini che li hanno votati”.

Stamattina via San Quirico è stata riaperta, e dopo qualche ora il traffico si è regolarizzato. In molte parti della città piccole frane e smottamenti aspettano la prossima pioggia. Ne abbiamo parlato con Federico Romeo, il presidente del Municipio V, uno dei firmatari della comunicato che abbiamo ricevuto.