Inchiesta sui viadotti, una svolta drammatica: ASPI chiude Fado e Pecetti sulla A26, Genova isolata

La decisione arriva dopo le indagini della Procura che hanno rivelato un grave stato di ammaloramento dei due viadotti e dopo il lungo summit di oggi tra ASPI e gli inquirenti.

DIREZIONE I TRONCO GENOVA, AUTOSTRADE PER L’ITALIA: CHIUSA TRATTA DELLA A26 TRA ALLACCIAMENTO A10 E MASONE

Genova – “La Direzione di Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia comunica che a partire dalle ore 21:30 di oggi, lunedì 25 novembre, sarà chiusa al traffico in entrambe le direzioni la tratta dell’autostrada A26 compresa tra l’allacciamento con l’autostrada A10 e lo svincolo di Masone. Tale misura viene assunta per consentire l’esecuzione di verifiche tecniche sui viadotti Fado Nord e Pecetti Sud, presenti in tale tratta. La Direzione di Tronco condividerà i risultati di tali verifiche con gli enti competenti.

In conseguenza di tale chiusura si consigliano i seguenti itinerari alternativi:

– Veicoli leggeri e autocarri fino a 7,5 ton (esclusi autobus)
Per la A26 dalla A10 uscire a Prà e proseguire fino a Masone tramite la SP 456 del Turchino.
Per la A10 dalla A26 effettuare il percorso inverso.

– Veicoli pesanti superiori a 7,5 ton e autobus
Per la A26 dalla A10 utilizzare la A7.
Per la A10 dalla A26 obbligo di deviazione sulla Diramazione Predosa Bettole, dalla quale, con fermo temporaneo e progressivo deflusso, sarà possibile procedere verso Genova lungo la A7. Potranno proseguire fino a Masone i soli mezzi pesanti con destinazione di scarico o carico nella zona collegata a tale svincolo.

– Itinerari di lunga percorrenza
Per i collegamenti tra la A4, A26 e A21 verso la Toscana, utilizzare la A21 fino all’allacciamento con la A1 e da questa raggiungere Firenze o riprendere l’autostrada tirrenica tramite la A15″.

C’è una cosa che non si spiega: se la chiusura è stata condizionata dal nuovo punteggio di rischio (70) assegnato ai due viadotti della A26 – quello rivisto da ente terzo e non da SPEA -, come si può pensare di far transitare il doppio del traffico pesante sull’unica direttrice rimasta aperta, cioè sul viadotto Coppetta della A7, che ha avuto la stessa valutazione di rischio?

Potrebbe interessarti anche

In viaggio su A26 e A12, tra i viadotti liguri finiti sotto la lente della Procura

CONDIVIDI