Genova invasa dalle carcasse di auto: rimossi oltre 700 relitti

POLIZIA LOCALE, ALTRI 60 VEICOLI RIMOSSI. L’ASSESSORE GARASSINO: “PROSEGUE IL LAVORO PER RENDERE DECORO ALLA CITTÀ, GIÀ RECUPERATE OLTRE 700 CARCASSE”

Genova – Nei giorni scorsi la polizia locale dell’ufficio Relitti (in capo al reparto Giudiziaria), con l’ausilio degli agenti dei rispettivi Distretto territoriali, ha rimosso 60 veicoli in stato di abbandono sulle aree pubbliche sparsi nei vari quartieri della città. Ecco l’elenco dei mezzi rimossi e i luoghi da cui sono stati portati via.

Distretto 1°, 13 veicoli – via Lagaccio, via Montanari, via Caffaro, Sal. Provvidenza, via Ventotene, via Granello, via Mura del Prato, piazza Caricamento, via Brindisi.
Distretto 2°, 11 veicoli– piazza Dinegro, via Carrea, via Gioberti, via Dino Col, via Albertazzi, via Digione, via Milano, via Santo Bertelli.
Distretto 3°, 6 veicoli – via Oleandri, corso Sardegna, via Canevari, via Daneo, via Gradisca, via Fea.
Distretto 4°, 3 veicoli – Lungo Bisagno Istria, via Geirato.
Distretto 5°, 7 veicoli – via Romairone, via Oratorio Santo Stefano, via Giro del Vento, via Maritano, via Ravel, via Cechov, via Carnia.
Distretto 6°, 6 veicoli – via Siffredi, via Bagnasco, via Nino Cervetto, via San Giovanni Acri, via R. Bianchi.
Distretto 7°, 7 veicoli – via Laigueglia, via Acquasanta, via Finale, via Ungaretti, via 2 Dicembre 1944, via Murtola.
Distretto 8°, 2 veicoli – via Magnaghi, via Finocchiaro Aprile.
Distretto 9°, 5 veicoli – via dell’Arena, via Olivieri, Largo Belvedere Pomodoro, via Mogge.

 Dei 60 veicoli rimossi e trasportati presso i centri di raccolta autorizzati per la successiva demolizione e radiazione, 33 sono motoveicoli, 23 autovetture e 4 autocarri.

“Un altro passo verso il recupero delle condizioni di decoro delle strade della città in tutti i quartieri.  Sono oltre 700 i veicoli rimossi negli ultimi mesi, per altri sono in corso le non brevi procedure che consentiranno al Comune di portarle vie dal territorio. Siamo convinti che questo impegno, che si aggiunge ai controlli contro l’abbandono dei rifiuti ingombranti e alle telecamere che abbiamo installato e stiamo installando, e che servono a prevenire o perseguire anche abbandono di veicoli e di rifiuti, stia dando i suoi frutti e ne darà di ancora maggiori”.