Gronda di Genova: partiti i lavori propedeutici al cantiere per lo slurrydotto

Genova – Ci lavorano da tre giorni, per prima AMIU che ha effettuato la bonifica del sito. Stiamo parlando dei lavori propedeutici allo slurrydotto, sulla sinistra idrografica del Polcevera. Situato a Nord dei viadotti ferroviari lungo via Perlasca, il cantiere  – cosiddetto C16 Nord – occupa una superficie  pianeggiante di circa 18.000 mq e, dal punto di vista operativo, sarà destinato ad area di stoccaggio dei materiali necessari (carpenterie metalliche) per la realizzazione dello slurrydotto.

CHE COS’È LO SLURRYDOTTO?

Ecco il cartello comparso in questi giorni

Si tratta di un sistema di trasporto delle terre di scavo amiantifere – spiega Autostrade per l’Italia che realizzerà l’opera – utilizzato da decenni nell’industria mineraria e costituito da una tubazione nella quale il materiale, contenente eventuali fibre di amianto, viene miscelato a un certo quantitativo di bentonite (pompata a monte fino al cantiere di imbocco delle frese a Bolzaneto), in modo da evitare la dispersione delle polveri e creando una miscela sufficientemente liquida, chiamata slurry, da poter essere trasportata in sicurezza.

Lo slurrydotto correrà lungo il torrente Polcevera fino a mare, dove porterà la terre di scavo delle nuove gallerie previste per la Gronda di Genova.

Simona Tarzia

Potrebbe interessarti anche

Gronda di Genova: ecco il testo integrale della mozione approvata oggi alla Camera. L’opera si farà