Esclusi dalla Zona arancione ma circondati dai cantieri: “Sopportiamo i disagi senza risarcimenti”

GenovaEsclusi dalla Zona arancione per una questione di centimetri, ci sono una fetta di abitanti di Certosa e del Campasso che subiscono i disagi del cantiere per il nuovo viadotto Polcevera ma non hanno ricevuto alcun indennizzo.

Cantiere ex mercato ovoavicolo

“Al Campasso – precisa il consigliere del Municipio II Centro Ovest, Mariano Passeri -, oltre al cantiere del Morandi subiamo da 6 anni la servitù dello smarino. Oggi si aggiungono anche i lavori di restyling dell’ex mercato ovoavicolo che, al momento, non prevedono bagnature durante le demolizioni perché non c’è stato l’allaccio a Ireti e le polveri si disperdono”.

Una situazione difficile per chi vive nel quartiere, aggiunge Passeri: “L’amministrazione dovrebbe tenere in considerazione e riconoscere il disagio di questi palazzi che si affacciano sul parco ferroviario che ospita anche i detriti delle demolizioni del Morandi e degli edifici di via Porro e attivarsi per riconoscere anche a loro un risarcimento. Abbiamo avuto notizia che una parte di indennizzi non sono stati ritirati e quindi c’è una sacca di denaro che è rimasta in mano alla Struttura Commissariale, sarebbe bene muoversi da questo punto di vista e accelerare il percorso per le famiglie circondate dai cantieri”.

st