Cornigliano, la nuova rimessa dei mezzi AMIU finisce sotto la Guido Rossa. Merlino assicura: “Solo temporanea”

Genova“Abbiamo firmato un contratto per 3 anni con Società per Cornigliano per l’area sotto la Guido Rossa che prevediamo di destinare a rimessa per i mezzi”.
Risponde così il Direttore Generale di AMIU, Tiziana Merlino, alle domande delle associazioni che hanno partecipato all’incontro pubblico al Centro Civico di viale Narisano venerdì scorso.
Parliamo di un’area destinata ai mezzi vuoti e agli spogliatoti per gli autisti, un luogo dove prendono servizio, con il gestore della rimessa che consegna le chiavi e dà i percorsi. Non siamo autorizzati a portarci dei rifiuti“, assicura Merlino ai corniglianesi preoccupati per questa nuova servitù in arrivo nel quartiere.

Un problema quello del deposito per i mezzi del Ponente con il quale AMIU deve fare i conti dal crollo del Morandi che, insieme alla vita di tre operai, si è portato via anche l’isola ecologica, la Fabbrica del Riciclo e la rimessa di Campi.
Ad oggi i 90 camion e il personale sono stati ricollocati qua e là, in sistemazioni provvisorie come l’area concessa da COOP in via Bressanone: “In questo momento siamo ospiti di Coop – spiega Merlino – e corriamo un rischio molto grande nel caso Coop decidesse di riavere l’area. Un rischio non tanto di AMIU ma della città perché quelli sono i mezzi che ci servono per fare il nostro lavoro”.

Niente rifiuti sotto la Guido Rossa dunque ma le emissioni legate al via vai dei camion? Da dove passeranno? Da via della Superba? Sì, no, ni.
Sorvola Merlino: “So che hanno fatto delle ipotesi di passaggio però lascerei l’argomento a una riunione più tecnica”.

st

Potrebbe interessarti anche

AMIU decide di sistemare mezzi e autisti del Ponente sotto alla Guido Rossa, USB: “Lavoratori sotto ai viadotti? Abbiamo già dato”

CONDIVIDI