Il Questore di Genova chiude un bar in Sottoripa: troppi pregiudicati e tutti socialmente pericolosi

Genova – Il Questore di Genova ha adottato il provvedimento di sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande per 7 giorni, nei confronti del titolare del “Bar Giulia” di Via di Sottoripa.

L’adozione del provvedimento si è resa necessaria dopo che, dall’intensa attività di monitoraggio del Commissariato Centro avviato nell’ottobre scorso, è emerso che il locale è divenuto polo di attrazione di soggetti pregiudicati per reati in materia di stupefacenti, contro la persona e il patrimonio, tutti accomunati dalla pericolosità sociale e dall’inclinazione a delinquere.

In particolare nel dicembre scorso le Forze dell’Ordine sono dovute intervenire per sedare una violenta lite nata tra due avventori, entrambi pregiudicati, uno dei quali ha colpito l’altro con un pugno al viso, procurandogli lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Valutando condotte di tali genere senza dubbio lesive di un bene giuridico primario, quale è la sicurezza e l’incolumità dei cittadini, il Questore ha emesso il provvedimento che è stato notificato oggi dai poliziotti del Commissariato Centro al titolare della licenza.

Il provvedimento di sospensione della licenza rientra nell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) che dispone si possa intervenire in caso di “tumulti o gravi disordini”, oppure “qualora il locale sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose” o, comunque, se il comportamento costituisca “un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini”.