Coronavirus, USB Vigili del Fuoco denuncia: “Non abbiamo maschere, guanti, occhiali e tute per intervenire in caso di contagio”

Genova –  In merito alla nota n° 2667 del Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco – USB chiede un incontro urgente con le parti per chiarimenti nel merito dell’emergenza Virus 2019-nCoV (nuovo corona-Virus) che si è venuta a determinare nella Regione Liguria.
Le condizioni in cui vertono i comandi Provinciali in relazione alla nota inviata dal Ministero della Salute ed ultimo aggiornamento Circolare 5443 del 22/02/2020 non permettono la salvaguardia dei lavoratori da un possibile contagio con il rischio di aumentare la proliferazione dello stesso virus. Tale condizione è dettata dall’ assenza di un sistema di decontaminazione, dalla scarsa, se non assente, consegna di materiale indispensabile per far fronte agli interventi dove è possibile un contagio (maschere, guanti, occhiali, tute).
Inoltre – precisa il comunicato-  le condizioni igienico sanitario interne alle caserme, a causa di contratti con le ditte di pulizia a totale ribasso, non permettono e non garantiscono l’adeguato livello salutare.
l’Organizzazione sindacale USB chiede un  incontro al fine di definire in maniera tempestiva sia l’applicazione delle procedure inviate dal Ministero della Salute che lo stanziamento di fondi indispensabili per far fronte a tutte le carenze logistiche, e di dotazioni idonee per fronteggiare l’emergenza epidemiologica nazionale.

Leggi anche

Sotto organico e senza INAIL. I Vigili del Fuoco eroi solo quando serve?