Itas Mutua, trasferimento o licenziamento: in crisi oltre 100 dipendenti della sede genovese. Oggi il presidio in largo Pertini

GenovaItas Mutua Assicurazioni vara un piano industriale che dimezza la sede genovese e a un centinaio di lavoratori arriva l’ultimatum: trasferimento o licenziamento. Peccato che le nuove sedi di lavoro siano Milano o Trento, destinazioni scomode per chi ha figli o genitori anziani da accudire. Una forzatura per una “società di mutua” che dovrebbe mettere al centro il benessere dei dipendenti e invece apre un futuro incerto per altre 100 famiglie genovesi che dovranno fare i conti con questa nuova crisi, dettata da precise scelte di strategia territoriale e non da un dissesto aziendale.

Ed è proprio per chiedere la revoca di questi licenziamenti mascherati che stamattina i lavoratori hanno manifestato in largo Pertini, mentre si svolgeva l’incontro dei rappresentanti sindacali in Regione e in Comune, e nel completo silenzio dell’azienda.

st

Per saperne di più sulla vicenda Itas Mutua leggi anche:

Itas Assicurazioni riorganizza la sede di Genova, la denuncia di UILCA: “Trasferimento o dimissioni, questo l’ultimatum dell’azienda”