Coronavirus, Traverso (SIAP) chiede al Questore lo stop ai pattuglioni: “Preservare l’incolumità degli operatori delle forze dell’ordine”

Genova“In emergenza coronavirus occorre preservare l’incolumità degli operatori delle forze dell’ordine quando i servizi possono essere ridotti o addirittura sospesi”.
Comincia così la nota stampa di Roberto Traverso, dirigente nazionale e segretario provinciale del Sindacato Italiano Appartenenti Polizia (SIAP), che annuncia la richiesta al Questore genovese di interrompere i pattuglioni.

“I pattuglioni finalizzati ai controlli statistici nel centro storico genovese o a Sampierdarena e Cornigliano, non sono una priorità e abbiamo chiesto al questore Vincenzo Ciarrambino che vengano sospesi – continua la nota -. Sosteniamo da sempre che per migliorare la sicurezza a genova l’utilizzo dei “pattuglioni” sia inefficace e addirittura penalizzante per chi svolge attività investigativa, visto che sottraggono risorse a chi indaga sul territorio.
A maggior ragione, oggi che dobbiamo affrontare l’emergenza sanitaria coronavirus, di fronte ad un numero crescente di tassative disposizioni ministeriali che interrompono temporaneamente servizi sul territorio per salvaguardare l’incolumità delle donne e gli uomini della polizia di stato riteniamo sia necessario interrompere i servizi non prioritari”.

“I poliziotti genovesi in questi giorni, malgrado l’emergenza coronavirus stanno garantendo sicurezza di genova assolvendo con grande professionalità il proprio dovere nei servizi fondamentali per la sicurezza e la funzionalità degli uffici aperti al pubblico, centellinando con cura le esigue riserve di dpi a disposizione che, come ci è stato assicurato saranno sicuramente implementate.
Auspichiamo che la richiesta del SIAP di interrompere i pattuglioni venga accolta immediatamente dal questore e valutata al più presto dal comitato per l’ordine e sicurezza pubblica presieduto dal prefetto di Genova”, conclude la nota.

Leggi anche:

Liguria: aumentano le infiltrazioni mafiose nei nostri porti ma diminuiscono i presidi di polizia. Traverso, SIAP: “Invertire subito la rotta”

CONDIVIDI