Edilizia residenziale pubblica, prolungato di un mese il bando per avere un alloggio

Genova – È stato prorogato di un mese il termine di presentazione delle domande per il bando per l’anno 2020 per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica che si renderanno disponibili nel Comune di Genova.
La decisione è stata presa dalla direzione politiche per la casa del Comune, in seguito all’emergenza Coronavirus, per rispettare il DPCM 14 del 9 marzo, il decreto #iorestoacasa. Il termine per la presentazione delle domande era stato fissato per il 4 giugno ed è stato deciso di prorogare la scadenza al 6 luglio. In questo modo si intendeevitare, durante l’emergenza Coronavirus, ogni spostamento dell’utenza interessata per il ritiro della modulistica, eventuali richieste di informazioni e l’inoltro della domanda. Fino al 3 aprile è stato momentaneamente sospeso il ricevimento del pubblico, garantendo però la disponibilità a fornire le informazioni telefonicamente.

«Ho ritenuto necessario assumere la decisione di rinviare il termine di scadenza per la presentazione delle domande del nuovo bando in considerazione della grave emergenza che stiamo vivendo in questo momento – spiega l’assessore alle Politiche abitativePietro Piciocchi -. Siamo fortemente impegnati nel porre in essere tutte le soluzioni che possano facilitare l’adempimento da parte dei nostri concittadini e dei nostri dipendenti delle disposizioni impartite dal Presidente del Consiglio dei Ministri. Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente il personale della Direzione Politiche della Casa che in questo momento, seppure con le dovute limitazioni, continua a garantire un servizio di assistenza alle persone più fragili che sta fortemente a cuore alla nostra Amministrazione».

Leggi anche:

Case popolari a Genova: parte oggi il bando 2020. Moduli disponibili anche on line

CONDIVIDI