Arrivate le 50.000 mascherine donate da Cosco Shangai

CORONAVIRUS, REGIONE LIGURIA, ARRIVATE QUEST’OGGI 50.0000 MASCHERINE DALLA CINA DONATE DA COSCO DI SHANGAI. PRESIDENTE TOTI: ATTIVATA LINEA DI PRODUZIONE IN CINA PER ESSERE AUTOSUFFICIENTI. UN GRANDE RINGRAZIAMENTO AGLI AMICI CINESI E ALLA COSCO E A TUTTA LA NOSTRA PROTEZIONE CIVILE”.

Genova“Ringrazio gli amici cinesi e la Cosco, una compagnia di navigazione che lavora molto con i nostri porti e i suoi soci italiani per questo regalo alla città di Genova e alla Liguria. Questa è una delle prime forniture che arriva dalla Cina e sono molto lieto che il fatto di avere rapporti consolidati con quel paese ci ha portato un aiuto vitale per la sanità ligure”.
Ha ringraziato così il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, questa mattina i cinesi di Cosco Shipping Corporation di Shangai e Cosco Shipping Lines Italy per la donazione di 50.000 mascherine in arrivo dalla Cina e destinate agli ospedali liguri.
“Per aspera ad astra” si legge sulle scatole di cartone, la frase famosa per essere il motto della flotta stellare di Star Trek.

Il carico di mascherine, arrivato ieri sera all’aeroporto di Malpensa è stato portato dalla Protezione civile regionale a Genova e da lì al centro di smistamento del Policlinico San Martino di Genova da dove le mascherine verranno dirottate su tutti gli ospedali liguri.

“Le mascherine FFP2 che sono indispensabili per chi lavora nei reparti degli ospedali sarebbero scarseggiate da oggi se non fosse arrivato questo carico – ha detto Toti –  Grazie al lavoro di queste persone la Liguria farà produrre mascherine in Cina e nei prossimi giorni saremo in grado di avere forniture autosufficienti per l’intera regione e non solo per il personale sanitario”.
Questa è una prima donazione a cui seguirà l’arrivo, nei prossimi giorni, di 1 milione di kit di autoprotezione per garantire i servizi pubblici essenziali e la macchina delle cure per chi contrae il virus.

CONDIVIDI