Coronavirus, pronta la Splendid: consegnata oggi a Genova la nave ospedale GNV

SPLENDID: SUBITO PRONTI 25 POSTI LETTO. IN BREVE POTREBBERO ARRIVARE FINO A 400. IN CASO DI NECESSITÀ POSSIBILE ALLESTIRE UNITÀ DI TERAPIA INTENSIVA NEGLI HANGAR DELLA NAVE

Genova – È stata consegnata oggi, alla Regione Liguria, la “nave ospedale” che la compagnia di navigazione GNV ha approntato per il sistema sanitario regionale, trasformando la M/n Splendid in una struttura pienamente attrezzata per fornire assistenza ai pazienti affetti da COVID-19 e alle persone, in fase di dimissione ospedaliera, tenute a trascorrere un periodo in strutture controllate prima di rientrare nelle proprie abitazioni.

La compagnia del Gruppo MSC ha iniziato a lavorare al progetto insieme al RINA sin dal manifestarsi dell’emergenza, due settimane fa, in stretto coordinamento con il Sistema Sanitario Regionale e con la Protezione Civile, per definire una soluzione implementabile in brevissimo tempo e in grado di assistere centinaia di potenziali pazienti, aumentando così la capacità ospedaliera della Regione Liguria e, ove necessario, di altre aree del Paese. Al fine di rendere il progetto disponibile al più presto, GNV ha sostenuto, insieme ad alcuni partner, gli investimenti di trasformazione e di allestimento della nave. Con l’obiettivo di rispondere tempestivamente all’emergenza sanitaria e di consentire, nel frattempo, la valutazione di soluzioni alternative, la nave è stata messa nella disponibilità della Regione Liguria al valore simbolico di 1 euro fino al termine del periodo di emergenza dichiarato dal Governo lo scorso 9 marzo. La regione potrà quindi impiegarla attivando da subito l’accoglienza dei primi 25 degenti.

Alla consegna della nave, avvenuta nel porto di Genova, hanno presenziato il Governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, il Sindaco di Genova, Marco Bucci, il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, l’Amministratore Delegato di GNV, Matteo Catani, l’Amministratore Delegato del RINA, Ugo Salerno, la Vicepresidente della Regione Liguria e Assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, l’Assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, il Direttore Generale della ASL 3, Luigi Carlo Bottaro, e il Direttore del Dipartimento di Emergenza dell’Ospedale Galliera, Paolo Cremonesi.
L’iniziativa ha riscontrato l’immediata adesione di numerosi partner, che hanno messo gratuitamente a disposizione prodotti e servizi per dotare la nave di tutti i requisiti necessari, tra questi HP-Aruba, Alpha Trading, Artigo Rubber Flooring, San Giorgio del Porto, Auscomar, ItalBrokers, Agenzia Marittima Le Navi, Burger King, Covim, Emis, Giunti Editore, IdealService, Infomaster, Mantero Sistemi, Provveditoria Marittima Ligure Angelo Novelli e Studio Tecnico Navale Ansaldo.

Il progetto ha visto la fattiva partecipazione del RINA, che ha fornito gratuitamente il proprio know-how e la lunga esperienza nel campo delle certificazioni e delle ispezioni nel settore marittimo. L’azienda ha verificato così che il progetto rispettasse le normative vigenti, individuando il corretto equilibrio tra la tutela della sicurezza, le normative navali, le esigenze mediche proprie di una struttura ospedaliera indicate dall’ASL e l’urgenza di trovare un mezzo per aiutare le autorità e il Servizio Sanitario Nazionale ad affrontare la lotta al Covid-19. Va sottolineato che il progetto messo in campo ha un elevato livello di flessibilità e di scalabilità, e può essere adeguato velocemente all’andamento della crisi sanitaria in atto. M/n Splendid è stata attrezzata in meno di una settimana, per fronteggiare una situazione di emergenza. Per questo è inizialmente in grado di offrire 25 posti letto in cabine singole, anche se è possibile attrezzare in breve tempo ulteriori cabine fino a raggiungere un totale di 400 posti letto.

La validazione del progetto è avvenuta in seguito alle verifiche condotte dal Sistema Sanitario Ligure e dalla Protezione Civile, che hanno accertato che la M/n Splendid, a seguito dei lavori di adeguamento, presenta tutte le caratteristiche per svolgere le funzioni richieste. In particolare, oltre alla presenza di un’infermeria con posti letto e strumentazione di primo soccorso, la nave consente l’isolamento delle singole cabine, tutte provviste di bagno privato e configurate ora anche con aerazione esterna totalmente indipendente. Le cabine sono state dotate, inoltre, di televisione e di connessione Internet per rendere la degenza il più confortevole possibile. Sul fronte dell’alimentazione, le aree di ristorazione a bordo permettono la somministrazione dei pasti nel rispetto delle distanze di sicurezza previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Insieme alle cabine sono state predisposte alcune zone separate, dedicate al personale sanitario e all’equipaggio, organizzate in modo da garantire standard idonei, comfort e flessibilità di utilizzo. In caso di necessità, la configurazione della M/n Splendid consente l’ulteriore ampliamento del progetto grazie all’allestimento di unità di rianimazione e di terapia intensiva con unità modulari negli hangar della nave, che sono luoghi facilmente accessibili, e carrabili anche per i mezzi di soccorso, dunque particolarmente adatti a essere utilizzati come ospedale da campo.

Un progetto, quello della nave ospedale, già rodato: nel 2017 GNV ha partecipato a un piano analogo in occasione dell’emergenza umanitaria provocata ai Caraibi dall’uragano Maria, affiancando diverse istituzioni – tra cui l’Ente Federale per la Gestione delle Emergenze (FEMA), l’agenzia federale statunitense corrispondente alla Protezione Civile italiana – con l’allestimento, negli hangar carrabili di una delle proprie navi, di un presidio poliambulatoriale complesso dotato di sale multiple, impianto condizionamento e sistema antincendio indipendente.

CONDIVIDI