Certosa: per un errore arriva la 380 in casa degli abitanti. Fulminati elettrodomestici e calderine

Genova – Per un “errore di manovra” durante la riparazione di un guasto da parte del gestore della rete elettrica, in alcuni palazzi di Certosa è arrivata la corrente a 380 V invece della 220 V.
Fulminati elettrodomestici e calderine.

Mentre scriviamo sembra che Enel, l’ente gestore, si stia attivando per effettuare le perizie  cui seguiranno le eventuali coperture assicurative.

Ti potrebbe interessare anche:

Danni guasto elettrico a Certosa: E-distribuzione ha raccolto i nominativi dei cittadini danneggiati per accelerare le pratiche di rimborso

CONDIVIDI