Il 25 aprile #bellaciaoinognicasa. L’ANPI lancia un flashmob: “C’è bisogno di speranza e unità”

L’APPUNTAMENTO, PER CANTARE DAI BALCONI E DALLE FINESTRE L’INNO DELLA RESISTENZA, È ALLE 15

Roma – Il 25 aprile #bellaciaoinognicasa.
Questo l’appello della Presidenza e della Segreteria nazionali dell’ANPI che invitano gli italiani al flashmob della Festa della Liberazione, con richiesta di adesione alle associazioni, ai sindacati, ai partiti, ai movimenti che si riconoscono nei valori della Resistenza, della democrazia, della Costituzione.

“L’Italia ha bisogno, oggi più che mai, di speranza, di unità, di radici che sappiano offrire la forza e la tenacia per poter scorgere un orizzonte di liberazione”, scrive l’ANPI nella nota stampa.
“Il 25 aprile arriva con una preziosa puntualità. Arrivano le partigiane e i partigiani, il valore altissimo della loro memoria. L’ANPI chiama il Paese intero a celebrarlo come una risorsa di rinascita. Di sana e robusta rinascita. Quest’anno non potremo scendere in piazza ma non ci fermeremo”, continua la nota che poi lancia il suo appello: Il 25 aprile alle ore 15, l’ora in cui ogni anno parte a Milano il grande corteo nazionale, invitiamo tutti caldamente ad esporre dalle finestre, dai balconi il tricolore e a intonare Bella ciao. In un momento intenso saremo insieme, con la Liberazione nel cuore. Con la sua bella e unitaria energia”.

“Chiediamo alle associazioni, ai sindacati, a partiti, ai movimenti che si riconoscono nei valori e principi della Resistenza, dunque della democrazia e della Costituzione, di aderire al flash mob inviando un messaggio a ufficiostampa@anpi.it“, conclude la nota.

CONDIVIDI