Amiu riattiva il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti

Genova – A partire da mercoledì 22 aprile, Amiu riattiverà in tutta la città il ritiro dei rifiuti ingombranti presso l’abitazione. Si tratta del consueto servizio a pagamento che prevede il ritiro al piano direttamente a casa, e che lo scorso 13 marzo era stato fermato per l’emergenza Coronavirus.

A fronte di un contributo minimo per ogni pezzo ritirato, gli operatori – provvisti di tutti i dispositivi di protezione, guanti e mascherine – ritireranno i rifiuti permettendo ai cittadini di non uscire, per rimanere comodamente a casa e in sicurezza.

“In attesa delle indicazioni per la Fase 2, la riattivazione del servizio di ritiro ingombranti a domicilio è un primo passo di Amiu verso il ritorno alla normalità sulla gestione dei rifiuti più voluminosi – spiega il direttore generale, Tiziana Merlino -. Gradualmente verranno riattivati anche i servizi di ritiro a piano strada, gli Ecovan e le Isole Ecologiche, seguendo le disposizioni e le profilassi che verranno disposte a livello ministeriale e regionale”.

Sono rifiuti ingombranti:

  • elettrodomestici (lavatrici, cucine, lavastoviglie, forni a microonde, frigoriferi, congelatori, televisori, computer, monitor, stampanti, scanner, telefoni cellulari e apparecchi elettronici di ogni genere)
  • mobili (scrivanie, sedie, librerie, letti, reti, materassi, comodini, armadi, poltrone, divani, ecc.)
  • altri oggetti voluminosi come biciclette, sci, ecc.

Il costo effettivo sarà determinato al momento del ritiro, con possibilità per il richiedente di rinunciare al servizio senza alcuna spesa. Il pagamento potrà essere effettuato soltanto tramite bollettini inviati a mezzo posta.

Nei Municipi Valpolcevera (Certosa, Rivarolo, Teglia, Bolzaneto, Begato, San Quirico, Pontedecimo), Centro Ovest (Sampierdarena, San Teodoro), Bassa Val Bisagno (Marassi alta), nel Centro Storico, nelle zone del porta a porta di Sestri Ponente, Quarto Alto e Colle degli Ometti, è attivo il servizio gratuito di ritiro degli ingombranti nel portone dell’abitazione (massimo 3 pezzi). Chiamando il numero 010 8980 800 è possibile prenotare il ritiro.
I rifiuti vanno portati davanti al portone nel giorno e nell’orario concordato con il call center AMIU; aspetta gli operatori della cooperativa incaricata, per firmare il modulo di avvenuto ritiro degli ingombranti. AMIU provvederà a recuperarli, destinandoli agli impianti specializzati.

Il servizio è dedicato alle famiglie in regola con il pagamento della TARI – Tariffa di Igiene Ambientale. Al momento della prenotazione verrà richiesto il codice utente indicato sulla bolletta.

CONDIVIDI