“Attenzione alle truffe, non è A.S.Ter. che bussa alla vostra porta”. La municipalizzata genovese mette in guardia dai falsi operatori

Genova“In questo periodo di necessario isolamento, ci sono state segnalate anomale richieste di accesso a private abitazioni da parte di falsi operatori A.S.Ter.“, comincia così la nota con cui la municipalizzata del Comune di Genova smentisce che i propri operatori debbano accedere alle abitazioni private per effettuare dei lavori.
“La nostra Società è in effetti operativa anche in questo periodo di emergenza – avverte la nota –, ma per gli interventi indispensabili di manutenzione delle strade, degli impianti semaforici e di pubblica illuminazione, dei rivi e delle aree verdi, lavorazioni che si svolgono prevalentemente in aree pubbliche esterne“.

“Qualora, in casi del tutto eccezionali e solo per comprovate esigenze tecniche, dovesse verificarsi la necessità di accedere ad aree condominiali e/o a singole unità immobiliari, l’Azienda procederà come di consueto previo accordo con i relativi Amministratori dei condominii interessati”, conclude la nota che poi invita “i cittadini a segnalare tempestivamente eventuali casi di interventi sospetti alle Forze dell’Ordine“.

CONDIVIDI