Diego Costi, lo studente del Deledda nominato “Alfiere della Repubblica”: ha inventato il gelato per chi ha il morbo di Crohn

Genova – Avere il morbo di Crohn a 15 anni, può portare gravi ripercussioni anche dal punto di vista psicologico.  Diego Costi è il giovane genovese che invece di arrendersi ha preso di petto la malattia e ha cominciato a pensare a cosa poteva fare per i malati come lui. Così si è inventato un gelato che può essere mangiato da chi è affetto da questa malattia e nasce “‘Fiordisole” a base riso, uovo pastorizzato e mango, frutto senza fibre ottimo per chi lotta contro questo morbo, una patologia infiammatoria cronica dell’intestino. Il gelato ha avuto la validazione scientifica da parte dell’ospedale pediatrico Gaslini, grazie all’interessamento del professor Paolo Ganduglia, il gastroenterologo che ha in cura Diego.

Diego, studente del Liceo Linguistico Deledda, ha ricevuto l’attestato di “Alfiere della Repubblica” dal Presidente Sergio Mattarella per l’invenzione del gelato adatto a chi è affetto dal morbo di Crohn.
“Congratulazioni da parte mia e a nome di Regione Liguria per il riconoscimento prestigioso ottenuto da Diego, che ha unito la necessità dovuta alla sua malattia con la passione per la cucina, trovando una soluzione creativa che aiuterà molte altre persone e ragazzi come lui”, ha dichiarato il Presidente della Liguria Giovanni Toti.
“Complimenti Diego, sei un esempio per tanti giovani e un messaggio di speranza per tutti noi”, ha detto l’assessore alla formazione e alle politiche giovanili Ilaria Cavo.
L’idea del gelato per i malati di morbo di Crohn era stata presentata per la prima volta l’anno scorso al Salone Orientamenti di Genova ed è stata giudicata valida dall’unità di gastroenterologia dell’Istituto Gaslini di Genova diretta dal professor Paolo Gandullia, che ha seguito Diego nella diagnosi e nel percorso di cura.

Leggi anche:

https://fivedabliu.it/2020/02/20/gemun-lonu-dei-ragazzi-a-genova-500-studenti-da-tutto-il-mondo/

 

CONDIVIDI