Genova: l’8 giugno riaprono gli uffici dei Vigili del Fuoco

Genova – Un passo verso la normalità anche per gli Uffici Prevenzione Incendi e Polizia Giudiziaria dei Vigili del Fuoco del Comando genovese, che riapriranno al pubblico l’8 giungo.
L’accesso, fa sapere il Comando, sarà consentito esclusivamente dietro prenotazione telefonica ai numeri 010/2441450 per la prevenzione incendi  e allo 010/2441346 per la polizia giudiziaria.
L’accesso, sarà consentito nella misura di due persone ogni 30 minuti per l’Ufficio di Prevenzione Incendi e di una persona ogni 30 minuti per l’Ufficio di Polizia Giudiziaria, e solo nei giorni di lunedì e venerdì, dalle 8,30 alle 11,30, e il mercoledì, dalle 14,00 alle 16,00.
Ciascun utente non potrà accedere più di una volta alla settimana
Le istanze relative ai procedimenti di Prevenzione Incendi (ex DPR 151/2011) saranno accettate esclusivamente tramite posta elettronica certificata. Potranno essere accettate istanze per le quali risulterà comprovata l’impossibilità di utilizzare la Posta Elettronica Certificata.

I contatti con il personale incaricato allo svolgimento dei procedimenti di prevenzione incendi o di polizia giudiziaria saranno attualmente possibili soltanto con modalità telefonica, posta elettronica o telematica  quali, ad esempio, videochiamate da concordare preventivamente.

Si riprenderanno i controlli di prevenzione incendi con sopralluoghi alle attività sottoposte al controllo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Il Comando fa sapere anche che dall’8 giugno per accedere agli Uffici è previsto un nuovo percorso:
•    rispetto alla porta carraia del Comando, proseguire su Via Milano verso ponente e svoltare a destra alla prima traversa;
•    apposita cartellonistica indica l’accesso al pubblico con l’uso di un ascensore;
•    attraverso un cancello pedonale si accede all’ascensore con sbarco al terzo piano della palazzina del Comando;
•    l’accesso al Comando e la successiva uscita avviene attraverso tornello attivabile con la tessera sanitaria dell’utente anche ai fini delle registrazione dell’ingresso.

In questa fase, l’accesso è consentito esclusivamente alle persone che avranno fissato un appuntamento. Le stesse dovranno preannunciarsi con l’uso del videocitofono.

Questo il nuovo percorso obbligatorio per accedere agli uffici

CONDIVIDI