Truffa dei diamanti: arrestato per riciclaggio noto imprenditore milanese

GDF: ARRESTATO IMPRENDITORE PER IL RICICLAGGIO DEI RISPARMI DI MIGLIAIA DI INVESTITORI TRUFFATI E SEQUESTRATI BENI PER OLTRE 17 MILIONI DI EURO

Milano –  L’arresto di un noto imprenditore milanese da parte della Guardia di Finanza scaturisce da un’indagine conclusa nel  2019 che riguardava una truffa ai danni di migliaia di risparmiatori, attraverso il sistema bancario, promuovevano e vendevano diamanti a prezzi notevolmente superiori rispetto all’effettivo valore, illudendo gli investitori con rendimenti irrealistici ed applicando loro esorbitanti provvigioni.

Le Fiamme Gialle milanesi, approfondendo ulteriormente i flussi finanziari di una delle società le cui quote erano già state sottoposte a sequestro nell’operazione relativa ai diamanti, sono riuscite a ricostruire il meccanismo di riciclaggio dell’imprenditore arrestato che ha reinvestito i  guadagni illeciti in fondi gestiti da una società d’investimento lussemburghese e finanziato numerose imprese di cui era l’effettivo proprietario e tutte attive nel Centro-Nord Italia nei più diversificati settori economici. Un ristorante a Forte dei Marmi, una cava di marmo, una sartoria ed un concessionario di autovetture tutti ubicati in Carrara e due società operanti nel recupero crediti e nell’intermediazione immobiliare con sede in Milano per un valore di 17 milioni di euro.

CONDIVIDI