Bimba con due mamme: le Famiglie Arcobaleno in presidio a Tursi contro il ricorso del Comune

Genova – Scendono in piazza le Famiglie Arcobaleno dopo le dichiarazioni del consigliere Federico Bertorello che esulta sui social perché la Corte d’Appello di Genova ha rovesciato la sentenza di primo grado che aveva dato il via libera alla doppia genitorialità, accogliendo il ricorso del Comune.
Una sentenza che, di fatto, toglie un genitore e tutti i legami parentali a una bimba di due anni.
E il punto è questo, che a soffrire sono proprio i bambini.
Così Ilaria Gibelli, responsabile legale delle Famiglie Arcobaleno e mamma della bimba, esprime tutte le sue perplessità: “Il Comune di Genova sta presentando un ricorso dietro l’altro contro i bambini e le bambine delle famiglie arcobaleno, impegnando denaro pubblico per una lotta ideologica. Una battaglia che resterà nella storia perché per fortuna la storia la faranno le nostre famiglie e non una Giunta che si dimostra omofoba per l’ennesima volta”.

Un “accanimento politico”, lo definiscono le Famiglie Arcobaleno, che non si ferma neppure quando i consiglieri M5S chiedono una sospensione della seduta del Consiglio Comunale per scendere davanti a Palazzo Tursi a parlare con le famiglie in presidio e il Sindaco non la concede. Dura la reazione dei Pentastellati: “Il silenzio del Sindaco conferma la sua linea, una linea di ottusità verso un progresso che sta andando in una direzione che né il sindaco Bucci, né altri riusciranno mai a fermare”.

st

CONDIVIDI