Autostrade, ancora disagi sulla A26: dal 23 luglio limitazioni per mezzi pesanti e autobus

ASPI: una misura temporanea per consentire le attività di ispezione di alcune gallerie tra Ovada e Masone

Genova – Per consentire l’esecuzione di attività di ispezione nelle gallerie Lagoscuro, Montà, Castello, Broglio, Poggio e Anzema, nel tratto dell’A26 compreso tra Ovada e Masone in direzione Genova, il traffico proveniente da Alessandria/Gravellona verrà fatto transitare in deviazione sulla carreggiata opposta, in doppio senso di circolazione.

Lo fa sapere Autostrade per l’Italia che in una nota stampa precisa: “All’interno della sola galleria Lagoscuro è presente al momento una limitazione dell’altezza per 4,3 metri e sono disponibili due corsie di larghezza ridotta.
Per questo non è possibile il transito contemporaneo dei mezzi pesanti in doppio senso di marcia e dunque, durante il periodo in cui sarà attivo lo scambio di carreggiata, verrà disposto un provvedimento temporaneo di regolazione del traffico per i mezzi con massa complessiva superiore a 3,5 t – autobus inclusi – e per i veicoli con larghezza superiore a 2,1 m che da Alessandria/Gravellona Toce procedono in direzione Genova, i quali verranno deviati lungo la Diramazione Predosa-Bettole per raggiungere il capoluogo ligure attraverso la A7 Serravalle-Genova.
Di conseguenza, per le stesse categorie di veicoli, l’ingresso alla stazione di Ovada sarà consentito nella sola direzione nord. I suddetti veicoli che procedono lungo la Diramazione Predosa-Bettole e sono diretti verso la A26 in direzione Genova saranno deviati verso Alessandria”.

Questi provvedimenti, adottati in collaborazione con la Polizia Stradale, saranno attivi a partire dalla prima mattina del 23 luglio e verranno mantenuti fino al termine delle attività che ASPI stima finiscano entro 7 giorni, prorogabili nel caso in cui durante le verifiche venissero riscontrati difetti che richiedano interventi immediati di rispristino.

Percorsi alternativi

Nel periodo delle ispezioni, autobus e  mezzi pesanti potranno raggiungere il capoluogo ligure tramite la Diramazione Predosa-Bettole e la A7 Serravalle-Genova.
A quelli diretti verso Savona/Ventimiglia si consiglia di utilizzare la A21 Torino-Piacenza-Brescia in direzione di Torino per poi procedere lungo la A6 Torino-Savona in direzione Savona.

Per le lunghe percorrenze ASPI consiglia agli utenti provenienti dal nord-ovest e diretti verso il centro Italia di utilizzare il percorso A21, A1, A15; agli utenti provenienti da nord-est e diretti verso la Francia via Ventimiglia di utilizzare il percorso A21, A6.

CONDIVIDI