Commemorazione vittime del Morandi, Diaz: “Riflettori sempre accesi sulla ricostruzione, ora speriamo si spostino sulla ricerca della giustizia”

Morandi a due anni dal crollo, i parenti delle vittime: “Vogliamo autostrade sicure e non vogliamo che siano i cittadini a pagarle. Non possiamo continuare a farci umiliare”

Genova – Emmanuel Diaz è l’unico dei parenti delle 43 vittime del Morandi che ha partecipato all’inaugurazione del viadotto San Giorgio, il 3 agosto scorso.

Ma oggi, alla Radura della Memoria, nel luogo dove i monconi del viadotto Polcevera incombevano su via Porro, ha ricordato “la vera battaglia, quella processuale”.

E lo ha fatto con un commento che è suonato un po’ come una frecciata per le passerelle mediatiche sul nuovo viadotto: “Ci attendono mesi molto complessi. Abbiamo avuto  i riflettori tutti puntati sulla ricostruzione del ponte, ora speriamo che ci sia la stessa attenzione per la ricerca della giustizia”.

CONDIVIDI