Drogata e abusata per giorni col pretesto della terapia di coppia. Sotto accusa i vicini di casa

La 43enne si era affidata a una coppia di vicini per risolvere i suoi problemi sentimentali

RavennaCon il pretesto di una terapia di coppia per aiutarla a superare i problemi con il compagno, hanno convinto la vicina di casa a trasferirsi da loro. Una volta lì, ne hanno abusato per alcuni giorni anche somministrandole cocaina.

È questa l’accusa costata a un 42enne un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa per violenza sessuale aggravata, anche di gruppo.
Indagata pure la compagna 32enne
 per il medesimo reato avendo partecipato – secondo l’accusa – al piano per organizzare rapporti sessuali a tre. La donna al momento è a piede libero.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la violenza sarebbe avvenuta tra il 17 e il 21 luglio, periodo nel quale la vittima sarebbe stata rinchiusa nell’abitazione dei due in uno stato di soggezione fisica e psicologica riportando anche varie lesioni inflitte a scopo punitivo.

CONDIVIDI