Scuola, Meloni (FdI): “Azzolina è il risultato di quando prendi un passante e lo metti a fare il Ministro”

La Presidente di Fratelli d’Italia a Genova per chiudere la campagna elettorale per le Regionali 2020

Genova – Servizio d’ordine severo ma giusto, vista mare e molto entusiasmo alla chiusura della campagna elettorale per le regionali 2020 di Fratelli d’Italia con la presenza di Giorgia Meloni che non nasconde la speranza di insidiare la leadership del centro destra alla Lega. La macchina organizzativa ha addirittura previsto un drone per sollevare il tricolore durante l’Inno di Mameli.
Abbiamo strappato giusto due battute al presidente uscente, Giovanni Toti che non ha avuto granché da comunicare. Probabilmente perchè non voleva togliere spazio a Giorgia Meloni e non certamente per timore di domande un po’ insidiose. Forse condurre una campagna social in solitudine senza contraddittorio non aiuta a comunicare con la stampa e gli elettori. E comunque nei pochi giorni che rimangono il suo vantaggio, che si è assottigliato sensibilmente rispetto al suo diretto concorrente Ferruccio Sansa, dovrebbe  garantirgli la vittoria. Vantaggi delle campagne elettorali brevi. Decisamente più comunicativa Giorgia Meloni che sulla scuola critica fortemente la Ministra Azzolina che negli ultime settimane sembra essere diventata l’origine di tutti i mali della scuola italiana.

CONDIVIDI