Coronavirus, Pastorino (Linea Condivisa): “Dati di settembre allarmanti, ma per Toti va tutto bene”

Genova – “Naturalmente va tutto bene, soprattutto passate le elezioni regionali, il neo eletto Presidente Toti può guardare al futuro della nostra regione forte di una larga maggioranza”.

Queste le parole di Gianni Pastorino, consigliere regionale di Linea Condivisa, in merito alle rassicurazioni che il neo presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, diffonde nelle conferenze stampa quotidiane.

“In realtà, quando dalle parole si passa ai numeri, continua Pastorino, “la situazione a livello gestionale dell’emergenza Covid-19, non va così bene”.
E nella tabella allegata alla nota c’è un a classifica in cui la Liguria primeggia, ma non è un fatto proprio positivo.

  • regione per nuovi casi ogni centomila abitanti, 41,2 quando la media nazionale è di 21,6.
  • regione per numero di positivi in relazione alle persone testate ogni centomila abitanti, 6,4 a fronte di una media nazionale di 3,3.
  • regione per ricoveri in terapia intensiva ogni centomila abitanti, 1,6 a fronte di una media nazionale di 0,4.
  • regione per decessi ogni centomila abitanti, 0,5 a fronte di una media nazionale dello 0,1.
  • regione per ricoveri ogni centomila abitanti, 9,3 a fronte di una media nazionale di 4,4.
  • 11° regione per persone testate ogni centomila abitanti, 636 a fronte di una media nazionale di 688.

“Questi sono i dati dal 21 al 28 di settembre, che delineano un quadro che rischia di andare in breve tempo fuori controllo.  Ma naturalmente quando al duo Toti-Viale veniva detto che si stava verificando un progressivo aumento dei casi, che avrebbe condotto a questa situazione, era più importante fare campagna elettorale sulla ricostruzione del ponte, fatto certamente importante che non può nascondere il completo fallimento della Giunta guidata da Toti nella gestione dell’emergenza Covid-19”

 

CONDIVIDI