Nasce “SOS Macula”un nuovo servizio dedicato ai pazienti con maculopatia

Genova – L’8 ottobre è la Giornata Mondiale della Vista che, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, rappresenta l’evento annuale dedicato alla salute del senso più importante per l’uomo.

Per dare un’idea della vastità del problema, basta considerare che nel mondo secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, le persone interessate sono 2,2 miliardi. Si tratta di malattie che possono essere prevenute nella maggior parte dei casi e la cui incidenza è destinata ad aumentare con l’invecchiamento della popolazione. Per questo lo slogan “Guarda che è importante!” è una raccomandazione da tenere a mente tutto l’anno.

Nasce “SOS Macula”un nuovo servizio dedicato ai pazienti con maculopatia

A Genova Il Comitato Macula nasce proprio con l’intento di dare un volto e una identità a coloro che soffrono di maculopatia, per vedere riconosciuti i loro diritti a ricevere una diagnosi in tempi certi e le cure migliori disponibili, e per promuovere la conoscenza e la ricerca in questo settore dell’oculistica.

Da oggi è attivo un nuovo servizio dedicato ai pazienti affetti da maculopatie. Si tratta di “SOS Macula”, promosso da Comitato Macula, prima e unica Associazione italiana nata per dare voce ai pazienti affetti da maculopatie o retinopatie, con il contributo non condizionato di Bayer e Credem.

Il servizio, fruibile da tutto il territorio nazionale si pone l’obiettivo di ascoltare le esigenze dei pazienti e propri familiari, per aiutarli a trovare la soluzione più idonea alla loro problematica.

È possibile accedere al servizio, telefonando al numero: 3755378678 dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 14.00, o scrivendo all’indirizzo info@comitatomacula.it. In base al numero di richieste pervenute, l’Associazione valuterà la possibilità di estendere la fascia oraria disponibile.

“SOS Macula vuole essere un punto d’incontro dove è possibile avere informazioni sulla patologia, sulla prevenzione e sul percorso terapeutico – afferma Massimo Ligustro, Presidente di Comitato Macula – Ma anche ricevere consulenza circa problemi operativi, legislativi ed assistenziali, sia per quanto riguarda la vita quotidiana, che il mondo del lavoro”.

Il servizio vuole anche guidare e orientare il paziente nella scelta dei Centri e dei medici specializzati in malattie della retina sul territorio nazionale, affinché possa avere un trattamento idoneo alla propria problematica e possa essere seguito in modo continuativo.

I pazienti maculopatici, infatti, sono generalmente sottoposti a terapie (iniezioni intravitreali), che prevedono una periodicità definita e non devono essere interrotte, pena la perdita dei benefici che queste ultime avevano portato.

L’operatrice dedicata a “SOS Macula”, si prenderà cura in modo proattivo dei propri interlocutori, facendo una cernita delle diverse esigenze dei pazienti, offrendo un supporto consulenziale concreto. Per tutto ciò che concerne gli aspetti clinici, si interfaccerà con una rete di oculisti di riferimento esperti in maculopatie. “Sarà proprio questo tipo di analisi svolta nel tempo – conclude Massimo Ligustro – che permetterà di identificare le necessità più ricorrenti espresse dai pazienti nelle diverse Regioni, per poter intervenire in modo sempre più efficace e opportuno.”

FAI IL TEST

 

 

CONDIVIDI