Insulti, frasi offensive, atteggiamenti violenti: maestro sospeso dal servizio per 4 mesi

Milano – Insulti, frasi offensive, atteggiamenti violenti. Queste le motivazioni che hanno spinto G.I.P. presso il Tribunale di Milano a sospendere dall’insegnamento per 4 mesi un maestro di una scuola in zona Comasina.
Le indagini svolte dagli agenti hanno preso il via lo scorso anno dopo che erano stati segnalati alcuni disegni fatti dai bambini in classe.
Nei disegni visionati dalla Polizia, infatti, veniva raffigurato un mobile con un bambino e il maestro a fianco. L’uomo, indagato per violenza e percosse aggravate e continuate, avrebbe in più occasioni afferrato i bambini  per poi sbatterli contro l’armadio in classe.
In altre occasioni avrebbe costretto i piccoli alunni a guardare costantemente la lavagna con il volto girato o li avrebbe spostati sotto la lavagna per poi obbligarli a tenere il collo teso e la testa indirizzata verso l’alto per riuscire a leggere e copiare.
In un episodio il maestro avrebbe anche costretto un bambino disabile a seguire la lezione in classe da sopra un portaombrelli di ferro dove lo aveva messo sollevandolo di peso.
Episodi, confermati anche nelle 18 audizioni protette fatte con i bambini e confermate dalle dichiarazioni delle insegnanti di sostegno.

CONDIVIDI