Ecco la nuova Giunta targata Toti: Forza Italia a bocca asciutta, nessun assessore alla Sanità

Una Giunta in continuità con la precedente, ma senza Assessore alla Sanità

Genova – Dopo due settimane di trattative è arrivata la nuova Giunta regionale che governerà, nel segno della continuità, la Liguria. Tre assessori per il movimento del Presidente “Cambiamo!”, due per la Lega e due per Fratelli d’Italia. Forza Italia si consola con il segretario della presidenza del Consiglio.

Confermato e quindi promosso lo spezzino Giacomo Giampedrone, che ottiene di nuovo la delega alla Protezione Civile. Lo stesso vale per Ilaria Cavo, che continuerà il lavoro iniziato nell’ambito della scuola e della formazione professionale, e per Marco Scajola che si tiene strette le deleghe a Demanio e urbanistica.

Tra le novità c’è Andrea Benveduti alla vice presidenza, al posto che era di Sonia Viale, ma con delega allo Sviluppo economico, portualità, industria e commercio.
E poi il leghista Alessandro Piana che si occuperà di agricoltura caccia e pesca, Simona Ferro, neo eletta nelle file di Fratelli d’Italia, che oltre al personale avrà anche due nuove deleghe dedicate ai bambini e agli animali. Gianni Berrino riconfermato per Trasporti, lavoro e turismo.

Bilancio e sanità rimarranno nelle mani del Presidente mentre Angelo Vaccarezza, che sperava di poter essere il nuovo assessore alla Sanità, sarà il coordinatore ligure di “Cambiamo!”.

Claudio Muzio, è stato indicato come Segretario d’Aula.

“L’accordo politico è equilibrato che lascerà qualcuno soddisfatto qualcuno meno, ma tutti potranno ritenersi parte di questo progetto. È una giunta in continuità con la precedente e anche con il risultato elettorale. Molti assessori sono stati premiati e così per i consiglieri”. Queste le dichiarazioni del Presidente Giovanni Toti prima di leggere, in diretta social, la lista degli assessori.

fp

CONDIVIDI
Fabio Palli

Spirito libero con un pessimo carattere. Fotoreporter in teatro operativo, ho lavorato nella ex Jugoslavia, in Libano e nella Striscia di Gaza. Mi occupo di inchieste sulle mafie e di geopolitica.