Milano, festa di Halloween finisce con 20 denunce e l’intervento del 118

MILANO: FESTEGGIAMENTI DURANTE LA NOTTE DI HALLOWEEN IN UN APPARTAMENTO. 20 GIOVANI DENUNCIATI DAI CARABINIERI

 Milano – Alle prime ore del giorno di Ognissanti, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Gruppo di Milano sono intervenuti in via Niccolini, dove erano stati segnalati schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da un appartamento privato.

I militari hanno trovato  numerosi giovani intenti a festeggiare la notte di Halloween, nonostante i divieti imposti dalle vigenti normative regionali e nazionali. L’appartamento si presentava ai Carabinieri completamente a soqquadro, con bottiglie di alcolici ovunque e con ragazzi e ragazze tutti giovanissimi, di età compresa tra i 18 e i 20 anni, che sprovvisti di mascherine occupavano i diversi locali, da cui proveniva musica ad altissimo volume.

L’abitazione, dislocata su due piani e comprensiva di piscina e di una sala cinema, risultava essere stata affittata per 2500 euro dai promotori della festa privata, che avevano organizzato ingressi a pagamento e la somministrazione di alcolici. I partecipanti alla festa hanno bevuto così tanto che è dovuto intervenire il 118 per verificare lo stato di salute di alcuni ragazzi.

I militari intervenuti, dopo aver sgomberato l’abitazione e restituito le chiavi al proprietario, hanno denunciato a piede libero per Inosservanza di provvedimenti dell’Autorità 20 persone tra gli organizzatori e gli avventori della festa privata, in relazione alle norme sul contenimento della pandemia da SARS COV-2, ai sensi del DPCM datato 24 ottobre 2020.

CONDIVIDI