Calci e pugni per non pagare il biglietto: controllore AMT aggredito in via XX Settembre

L’uomo è finito in manette con una denuncia per lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale

Genova – È successo oggi pomeriggio intorno alle 14:00 in via XX Settembre. Un uomo, alla vista dei controllori AMT, è sceso di corsa dall’autobus sul quale stava viaggiando e una volta a terra, dopo essere stato invitato da altri verificatori ad esibire il biglietto, per tutta risposta ha aggredito il controllore con calci e pugni provocandogli numerose escoriazioni al volto e poi si è allontanato in direzione di piazza Dante.

Dopo diversi appostamenti, i verificatori e gli agenti delle forze dell’ordine sono riusciti a fermare, con fatica, l’esagitato che è stato infine ammanettato e portato in questura con una denuncia per lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale.

Lo fa sapere il Sindacato O.r.S.A con una nota dove denuncia che, nonostante le innumerevoli segnalazioni sulla difficile situazione vissuta dagli operatori, le riunioni e le parole spese, l’amministrazione non ha ancora messo in campo azioni efficaci.

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: