Avevano rapinato l’ufficio postale durante il Giro d’Italia: beccati in 7 dai Carabinieri di Paola

Il gruppo criminale era specializzato in rapine a mano armata con l’uso di mazze ferrate

Cosenza – Avevano rapinato l’ufficio postale di Diamante, un comune in provincia di Cosenza, approfittando dell’arrivo della tappa del Giro d’Italia a Praia a Mare. Così, mentre tutto il paese era distratto a guardare i ciclisti che concludevano la settimana tappa del 2018, i sette esperti rapinatori si portavano via i 14.000 euro custoditi nelle casse della posta locale.

L’operazione “Hastile”

L’attività investigativa era stata avviata già nel dicembre del 2017 dal N.O.R. – l’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Paola-, dopo un furto commesso all’Ufficio Postale di Cetraro, e ha consentito di documentare l’esistenza di un gruppo criminale specializzato in rapine a mano armata con l’uso di mazze dalla punta metallica acuminata, utilizzate per abbattere i vetri antisfondamento degli istituti di credito e degli uffici postali presi i di mira. E proprio dalla particolarità delle mazze deriva il nome dell’operazione di stamattina, “Hastile”, che riprende il termine latino usato per indicare appunto bastone con la punta in ferro.

Un modus operandi collaudato

Gli indagati erano soliti agire secondo un collaudato modus operandi che prevedeva la preventiva effettuazione di ripetuti sopralluoghi sui possibili obiettivi dell’azione delittuosa, con l’impiego di autovetture non di interesse operativo; il contestuale monitoraggio, nel corso della fase di studio dell’obiettivo, dei servizi perlustrativi espressi dalle Stazioni Carabinieri competenti per territorio e l’impiego di motocicli privi di targa identificativa, al fine di assicurare gli spostamenti dal luogo di occultamento delle autovetture destinate alla fuga e l’obiettivo e viceversa.

Le accuse

Le indagini hanno permesso di contestare agli indagati una rapina pluriaggravata in danno dell’Ufficio postale di Diamante, a maggio 2018, più quattro tentativi di rapina pluriaggravata in danno di tre Uffici Postali e una filiale di un istituto di credito, sempre in Provincia di Cosenza, tra marzo e giugno 2018. Tentativi sventati dai Carabinieri di Paola.

Dei sette soggetti, pregiudicati e incensurati italiani, tutti originari dell’area dell’alto tirreno cosentino, stamattina uno è finito in carcere, due ai domiciliari, e quattro con l’obbligo di dimora nel territorio dei comuni di residenza. Tutti gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di rapina pluriaggravata, tentata e consumata, continuata, in concorso.
st
CONDIVIDI