Arrestato in Germania il latitante Antonino Falzone. Era ricercato per traffico di stupefacenti

Italia e Germania. Non stiamo parlando di un’epica partita di calcio ma di mafia. Ormai da anni “Cosa Nostra” e ‘Ndrangheta” hanno colonizzato anche parte dell’Europa.

Il 15 dicembre 2020, a Heilbronn città extra circondariale del Land Baden‑Württemberg, è stato catturato Antonino Falzone , pluripregiudicato affiliato alla cosca catanese “Santapaola-Ercolano”, ricercato dal settembre scorso, in esecuzione di un mandato di arresto europeo scaturito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Catania per associazione mafiosa finalizzata alle estorsioni e al traffico di stupefacenti. L’operazione è stata condotta dalla Polizia Regionale del Land Baden Württemberg, con la collaborazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia e della DIA, nel complesso di un’articolata attività investigativa sviluppata nell’ambito della Rete Operativa Antimafia @ON.

La cattura è avvenuta all’interno di un’abitazione del latitante che non ha opposto resisternza. Falzone era ricercato a seguito di un’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Giarre che aveva disarticolato il clan di Benedetto La Mottas, referente della famiglia catanese “Santapaola-Ercolano” nel territorio di Riposto, in provincia di Catania.

CONDIVIDI