Quando arriverà il mio turno? Il punto sui numeri dei vaccinati in Italia

Il Ministero della Salute: “Cominciamo proteggendo il nostro personale sanitario e i nostri anziani più fragili. A seguire ci prenderemo cura dei cittadini più vulnerabili e poi di tutti gli altri”

Da quando è partita la campagna di vaccinazioni anti-Covid, iniziata con il “Vaccine Day” europeo del 27 dicembre 2020, sono in tanti a chiedersi “ma quando arriverà il mio turno?”.
La precedenza nelle somministrazioni è stabilita dal Ministero della Salute che ha dato delle linee guida da seguire per la gestione delle varie fasi che, se tutto fila liscio, si stima potrebbero concludersi a dicembre 2021.
Vediamole.

Fase 1: da gennaio a marzo 2021

Nella fase 1 della campagna vaccinale, quella che stiamo vivendo oggi e che vede una disponibilità di vaccini limitata, rientrano le persone più esposte al rischio di contagio come gli operatori sanitari e sociosanitari “in prima linea”, sia pubblici che privati accreditati, i residenti e il personale delle RSA, e gli over 80.
Si stima che questa tappa potrebbe concludersi entro marzo 2021, tenendo anche conto che il vaccino prevede un richiamo a distanza di 21 giorni dalla prima iniezione.

Ecco le somministrazioni effettuate fino ad oggi per Regione

Fase 2: da aprile a giugno 2021

Con l’arrivo della primavera, la campagna vaccinale dovrebbe avviarsi alla fase 2. In questo caso ad essere vaccinate saranno le persone con comorbilità grave, cioè coloro che soffrono di più patologie, o chi ha un’ immunodeficienza. Poi insegnanti e ATA ad alta priorità, e infine gli over 60.
Se non ci saranno intoppi, la fase 2 probabilmente partirà già ad aprile e sarà portata avanti fino a giugno 2021.

Fase 3: da luglio a settembre 2021

In piena estate, da luglio a settembre 2021, si procederà con i lavoratori dei servizi essenziali come ad esempio le forze dell’ordine. Poi le carceri e i luoghi di comunità, le persone con comorbilità moderata, cioè affette da più patologie ma non gravi, e il personale scolastico rimanente.

Fase 4: da ottobre a dicembre 2021

All’ultima fase, la numero 4, se tutto va bene il calendario vaccinale arriverà in autunno quando sarà vaccinata tutta la popolazione rimasta esclusa dalle prime fasi.

Ecco le somministrazioni per categoria effettuate fino ad oggi

st

CONDIVIDI
Simona Tarzia

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.