Narcotraffico, arrestato in Ecuador latitante di Sarzana condannato a Genova

L’uomo era stato condannato nel 2017 a 13 anni e 10 giorni di reclusione per concorso in traffico di sostanze stupefacenti

Genova – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Genova hanno rintracciato in Ecuador D. A., cinquantanovenne di Sarzana (SP), destinatario di un ordine esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Genova nel febbraio 2018, per l’espiazione di una pena residua pari ad oltre 10 anni di reclusione.

L’uomo, condannato nel 2017 dalla Corte d’Appello di Genova a 13 anni e 10 giorni di reclusione e 60.000 euro di multa per reati di concorso in traffico di sostanze stupefacenti commessi tra il 2008 e il 2010 nel territorio della Spezia, si era reso immediatamente latitante. La Squadra Mobile della Questura di Genova aveva quindi attivato le procedure per le ricerche in ambito internazionale.

Le indagini avevano consentito di accertare che il D. A. era il referente italiano di un “cartello” di narcotrafficanti colombiani e in una circostanza si era reso responsabile della detenzione ai fini di spaccio di 25 chilogrammi di cocaina.
A seguito di investigazioni avviate nel maggio 2020, il Gruppo d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata (G.I.C.O.) del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Genova ha localizzato il narcotrafficante a Quito (Ecuador), dove la locale Policia Nacional lo ha catturato in esecuzione del provvedimento di cattura internazionale emesso dall’Autorità Giudiziaria su richiesta della Squadra Mobile genovese.

Il condannato è stato associato al Centro de Detencion Provisional de Pichincha “El Inca” di Quito, in attesa di essere estradato in Italia.
D. A. era già stato tratto in arresto nel 2003 per avere importato 100 chilogrammi di cocaina, sequestrati nel porto di Genova all’interno di un container.

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: