Frasi di odio nei confronti di Mattarella. Scattano denunce e perquisizioni

Roma – La Polizia di Stato, dalle prime ore di questa mattinata, con personale della Polizia Postale e delle D.I.G.O.S. sta effettuando 10 perquisizioni personali, locali e informatiche, delegate dalla Procura della Repubblica di Roma a carico di soggetti residenti in varie località del territorio nazionale per aver avuto un ruolo significativo nella campagna d’odio, veicolata sul WEB anche attraverso gravi minacce, nei confronti di numerose figure istituzionali ed in particolar modo del Presidente della Repubblica, soprattutto a seguito delle misure adottate per il contenimento della pandemia.

CONDIVIDI