Covid, la Liguria blinda i confini per le feste: vietate barche e seconde case

L’ordinanza firmata questo pomeriggio dal presidente della Regione sarà in vigore dalla mezzanotte di oggi fino alle 24 del 5 aprile

Genova –  Nonostante il Governo abbia permesso gli spostamenti verso le seconde case, sono molte le Regioni che hanno deciso di chiudere i confini per le feste di Pasqua, Liguria compresa.
L’ultima ordinanza del presidente Toti, che sarà in vigore dalla mezzanotte di oggi fino alle 24 del 5 aprile, vieta gli spostamenti dal Comune di residenza, domicilio o abitazione verso altri comuni della Liguria nonché gli ingressi e gli spostamenti in Liguria delle persone non residenti, per raggiungere le “seconde case” in ambito regionale, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza.
Lo stesso divieto è esteso anche alle imbarcazioni ormeggiate nei porti della Regione oltre che a roulotte, camper e bungalow.

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: