Universitarie sorprese a mangiare la focaccia sulle scale della chiesa, scattano implacabili la multa e il daspo

Genova – Gli agenti saranno tornati a casa con il petto gonfio per l’orgoglio. Un’operazione di polizia così non si vedeva da tempo. Un perfetto coordinamento tra i reparti ha sortito l’effetto desiderato. Le due pericolose mangiatrici di focaccia sono state beccate e giustamente multate.

Il pericolo di mangiare la focaccia

È la breve storia di due ragazze di vent’anni pescate con le mani nel sacchetto intente a  mangiare un pezzo di focaccia sedute sulle scale della chiesa di Santo Stefano. Gli agenti della Polizia Locale sono stati implacabili. Dopo un controllo del contenuto delle borse, sembra con un certo piglio da sgherri di manzoniana memoria, forse per vedere se all’interno le due delinquenti celassero armi da fuoco, è calata la scure della giustizia.
La multa sentenzia: “Bivaccava sui gradini di accesso alla chiesa in compagnia dell’amica”.

Duecento euro di multa

Duecento euro di multa a testa. La speranza è che i genitori possano pagare perché di questi tempi non è neanche così scontato. Ma la legge parla chiaro e i delinquenti che bivaccano vanno repressi.
Per la legge è tutto regolare, per il buonsenso è un’azione rivoltante. Le due ragazze si sono guadagnate anche un daspo di 48 ore.
#Genovameravigliosa e accogliente.

 

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: