Minacce al Sindaco Bucci, l’ANPI: “Chi evoca le P38 offende la città di Guido Rossa”

La solidarietà del Comitato Provinciale genovese dopo le scritte comparse nella notte su un muro di Oregina

Genova – “Evocare le P38 e augurare la morte al sindaco Marco Bucci e agli esponenti politici della destra genovese, come si legge nella scritta apparsa stamattina su un muro del quartiere di Oregina, è doppiamente ignobile”.
Lo scrivono in una nota stampa i partigiani genovesi dopo che stanotte sui muri di Oregina è comparsa la scritta “Marco Bucci morto P38”.
“Il terrorismo non è e non sarà mai un metodo di lotta politica”, continua la nota che aggiunge: “In quello stesso quartiere fu ucciso dalle Br l’operaio e sindacalista Guido Rossa. La scritta è un insulto alla città che mai ha temuto di rispondere alla violenza con la tenuta dei valori democratici. Che sono valori condivisi e non di parte. Al sindaco Marco Bucci la solidarietà quindi del Comitato Provinciale Anpi”, concludono.

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: