Sosta selvaggia? Grazie alla app IO la Polizia Locale vi avvertirà che vi stanno rimuovendo l’auto

Finalmente potrete sapere in tempo reale che la Polizia Locale sta rimuovendo la vostra auto

La macchina  in sosta selvaggia non si deve lasciare. Non c’è alcuna scusante. Le auto “abbandonate” in seconda fila intralciano il passaggio dei mezzi di soccorso e sono pericolose per la circolazione. Certo, se i palazzinari non avessero ammucchiato palazzoni su palazzoni strozzando la città sarebbe meglio. Se la legislazione nazionale avesse imposto che per ogni palazzo fossero costruiti i parcheggi necesari avremmo dimostrato una sana lungimiranza.

In attesa di un servizio pubblico efficiente

Se potessimo uscire liberamente di casa e prendere i mezzi pubblici senza infilarci nella nostra scatoletta di metallo, che peraltro sono sempre più grandi e quindi ingombranti, dimostreremmo di essere al passo con le città più evolute. Ma viviamo in un sistema che ha sempre agevolato petrolieri e costruttori di auto e quindi il risultato è questo. Però la tecnologia ci viene in aiuto, e se non potete permettervi un box o un posto auto, che a Genova costano come un appartamento in una città media italiana, la Polizia Locale vi avviserà che vi stanno portando via l’auto e che dal vostro portafoglio voleranno via un paio di fogli da 100 euro. Però non vi verrà un colpo quando non troverete più l’auto, in doppia fila, dove l’avete lasciata.

Avviso di rimozione in maniera semplice, moderna e sicura

E da lunedì 28 giugno la Polizia Locale di Genova amplierà la propria offerta di servizi digitali gratuiti a favore del cittadino con il servizio “Rimozione veicoli” comunicandogli tempestivamente sulla app “IO” (scaricabile dagli store online per Android e Apple) l’avvenuto spostamento del proprio mezzo per motivi inerenti infrazioni al Codice della Strada o per motivi  urgenti come, ad esempio, una fuga di gas.

Questo servizio, che fornirà tutte le informazioni necessarie al recupero del veicolo, è un altro passo avanti nel percorso di digitalizzazione e transizione al digitale del Comune di Genova che, nello specifico, consente di accorciare la distanza tra Polizia Locale e cittadino nell’eventualità in cui questi non dovesse ritrovare il proprio mezzo dove l’aveva parcheggiato.

Tramite la app “IO”, così come dal Fascicolo del Cittadino, la Polizia Locale può già comunicare le notifiche di contravvenzioni al codice della strada offrendo la possibilità di pagare le sanzioni previste. Il servizio via app “IO” informa sulla presenza di un nuovo verbale accertato attraverso sistemi di rilevazione.

Sempre utilizzando la stessa applicazione il Comune di Genova ha già attivato un sistema di messaggistica relativi alla scadenza della carta d’identità e, per quanto riguarda il servizio elettorale, avvisi inerenti l’iscrizione all’albo dei presidenti di seggio e a quello degli scrutatori oltre a promemoria per verificare la validità della propria tessera elettorale.

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: