Proteste ex-Ilva, la Fiom dice NO a Orlando

Prosegue l’agitazione degli operai di Acciaierie d’Italia contro la cig ordinaria. Oggi l’incontro con il ministro del Lavoro

Genova – È fissato per stamattina l’incontro dei sindacati e degli enti locali con il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, mentre dalla mezzanotte di ieri per gli operai di Acciaierie d’Italia è già scattata la cassa integrazione ordinaria.
Anche per questo  “la Fiom Cgil non parteciperà a un incontro che risulta tardivo e che arriva quando, dopo giornate di sciopero, la procedura di cassa integrazione è già partita”, scrive il sindacato in una nota.
“La Fiom Cgil non è disponibile ad assistere a passerelle elettorali” conclude la nota aggiungendo che “la Fiom sarà presente in assemblea con i lavoratori” davanti ai cancelli dello stabilimento, “per decidere come proseguire la vertenza”.

Le dichiarazioni di Manganaro, venerdì, davanti alla Prefettura

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta