Ponte Morandi: i giardini di Granarolo intitolati ad Andrea Cerulli, l’operaio della Culmv vittima del crollo

Stamattina la cerimonia al capolinea del 38

Genova – Erano stati i familiari e gli amici di Andrea Cerulli, insieme al comitato “Rulli c’è”, a chiedere al Comune di poter curare un’area verde a Granarolo che fosse intitolata alla sua memoria. L’operaio della Culmv morto il 14 agosto 2018 nel crollo del Morandi, infatti, era molto legato al quartiere.
Un desiderio che si è avverato stamattina quando il vicesindaco, Massimo Nicolò, e il presidente del Municipio II Centro-Ovest, Michele Colnaghi, hanno aperto la cerimonia nella quale il figlio del camallo ha scoperto la targa col nome del papà.
“Quella di oggi è una giornata importante ed emozionante – ha dichiarato Massimo Nicolò –, nella quale ricordiamo una delle vittime del crollo di ponte Morandi, Andrea Cerulli, su richiesta del comitato Rulli c’è che ha fortemente voluto questa intitolazione”.
E in effetti è stato proprio il comitato a occuparsi del recupero di quest’area verde vicino al capolinea del bus 38. Lo sottolinea anche Michele Colnaghi ricordando che “non conoscevo Andrea, ma ho imparato a conoscerlo in questi mesi confrontandomi con i suoi amici riuniti nel comitato Rulli c’è, che ci hanno incoraggiato a portare avanti questa bella iniziativa culminata nell’intitolazione di oggi”.

st

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: